Startseite | Kontakt | Impressum | Stadtplan | Sitemap | Textversion | Mobile WebSite | Datenschutz   

Tourismus, Freizeit & Sport

Aktuelles & Veranstaltungen Rathaus & Verwaltung Leben in Hollfeld Tourismus, Freizeit & Sport Kunst & Kultur Wirtschaft, Bauen & Umwelt
Prospekt anfordern Sehenswürdigkeiten Freizeitangebote & Sport Unterkünfte & Quartiersuche Stadtführung & Gruppenreisen Service vor Ort

Le Chiese di Hollfeld

Chiesa „Mariä Himmelfahrt"

Nel corso degli ultimi 300 anni, la chiesa parrocchiale è stata più volte distrutta e ricostruita. Dopo il grande incendio della città nel 1724, che distrusse la chiesa e la canonica, la chiesa fu completamente ristrutturata, ma le condizioni della chiesa peggiorarono invece di migliorare, così nel 1777 si decise di costruire una nuova chiesa. Essa fu ricostruita tra il 1778 e il 1781 e fu terminata il 16 giugno 1781, ma la consacrazione della chiesa non avvenne fino al 10 settembre 1826. La chiesa Mariä Himmelfahrt è un grande esempio di architettura Francone.

Chiesa „St. Salvator"

La fondazione della „Salvatorkirche" risale al Medioevo. Si tratta della chiesa più antica Hollfeld ed è situata al di fuori delle mura cittadine. A quel tempo, la chiesa apparteneva alla diocesi di Würzburg. La parrocchia di Holevelt (Hollfeld) è stata istituita nel 1017.
L'arredamento della chiesa è stato per lo più progettato e realizzato dalla famiglia Lauter (una famiglia di falegnami). Tra il 1670 e il 1780 tre generazioni hanno lavorato alla superba decorazione. I loro lavori possono essere ammirati anche nelle città di Vierzehnheiligen, Nankendorfand Weismain. Johann Lauter ha intagliato la pala d'altare nel 1705. L'artista che ha scolpito la Sebastiansstatue è ignoto, ma l'opera risale al 1520 circa. Il soffitto del santuario è completamente decorato con splendidi dipinti.
La Salvatorkirche può essere visitata dalle 08:00 alle 19:00. Tra maggio e giugno ci sono ancora oggi pellegrinaggi alla Salvatorkirchein di Hollfeld.

Chiesa „Bartholomäusspital"

Nel 1464 Werner di Aufseß fondò il Bartholomäusspital, per i malati e i poveri. Questo edificio con una chiesa annessa è anch'esso situato al di fuori delle antiche mura cittadine. L'edificio, che si conserva ancora oggi, è stato costruito nel 1664 e nel 1709 è stata aggiunta la cappella. Lorenz Schmotzer, che fu sindaco di Hollfeld, alla sua morte, nel 1837, lasciò all'ospedale tutti i suoi averi. Nel testamento egli chiese che i poveri e gli anziani, che avessero una buona reputazione e fossero in grado di muoversi, fossero curati in ospedale. Nella cappella dell'edificio venivano celebrate regolarmente le messe.

Dopo la Prima Guerra Mondiale, i profughi sono stati alloggiati nel Bartholomäusspital, ma poi l'edificio non è stato più utilizzato. Tuttavia dal 1978 la più grande stanza dell'ospedale è stata utilizzata dal Comune come sala riunioni. Il Bartholomäusspital è stato ristrutturato durante la recente (ancora in corso) riqualificazione urbana di Hollfeld.